Contatti
Sede:
Chiavari (Ge)
Via Vinelli 9/5 - primo piano

Come arrivare:
Mappa Google

Contatti Segreteria:
Tel. 0185.323529
Email: sanitasdonna@gmail.com

Orario di apertura:
Dal Lunedì al Venerdì
- Mattino: ore 9 - 12.30
- Pomeriggio: ore 15 - 19

an image

Urgenza Minzionale

"L'urgenza" di fare pipì

Di cosa si tratta?

Si tratta di uno stimolo a urinare improvviso e molto, molto, intenso. Niente a vedere col normale bisogno di fare pipì. L'urgenza infatti, coglie impreparati per la sua rapidità ed è molto difficile da controllare. Tanto che se non c'è un bagno nelle vicinanze sono guai!

Da cosa è provocata?

Un muscolo vescicale, il detrusore, è responsabile delle corse verso la toelette.

È una vera malattia?

"L'urgenza" di fare pipi è il sintomo più importante di un disturbo che i medici chiamano "Vescica Iperattiva". Chi ne soffre ha spesso (più di 8 volte al giorno) il bisogno improvviso e irrefrenabile di urinare. Inoltre si sveglia durante la notte per andare in bagno. Tuttavia, la quantità di urine prodotta è molto limitata.

Chi ne soffre?

Secondo gli ultimi studi, questo disturbo colpisce, dopo i 40 anni, 1 Italiano su 8!

Che conseguenze può avere?

"L'urgenza" di fare pipì non va sottovalutata. Chi ne soffre, infatti, finisce col cambiare in modo radicale il proprio modo di vivere. La presenza di una toelette diventa una necessità di cui non si può fare a meno. Per questo si preferisce restare in casa o frequentare luoghi conosciuti. Luoghi in cui si sa se c'è un bagno. Inoltre, il contatto con gli altri diventa problematico, per il timore di avere piccole perdite di urina. E poi si dorme male, perchè ci si sveglia ripetutamente per fare pipì. Insomma: questo disturbo può rendere la vita davvero poco piacevole.

Bisogna parlarne col proprio medico?

Molto spesso "l'urgenza" di fare pipì è un sofferenza con cui si convive (male), un problema di cui non si parla. Molti poi sbrigano la questione dicendo che "in fondo è tutta colpa degli anni che passano"! Niente di più sbagliato. La Vescica iperattiva colpisce anche i giovani ed è un disturbo che può e deve essere affrontato con cambiamenti nello stile di vita e eventuale fisiokinesiterapia e/o terapia medica.

Si può curare?

Certo che si!Parlane con il tuo medico. La regola numero uno, quindi, è vincere i propri timori e rivolgersi con serenità al proprio medico, che saprà consigliare, a ciascun paziente, il percorso terapeutico migliore.

Bisogna modificare lo stile di vita?

Ecco cosa bisogna modificare nel proprio stile di vita per migliorare "l'urgenza" di fare pipì.

Liquidi

In genere è consigliabile bere 1,5-2 litri di acqua al giorno: in caso di vescica iperattiva, questa buona abitudine può contribuire ad aumentare il disturbo. Si consiglia , perciò, di ridurre l'assunzione dei liquidi – ad esempio la sera prima di coricarsi - e di evitare caffè, the, birra e alcoolici in genere.

Alimentazione

Evitare i cibi piccanti che, oltre a essere irritanti per intestino e vescica, causano un forte desideri di bere acqua.

Stitichezza

È stata dimostrata una correlazione tra stitichezza e incontinenza urinaria. È quindi importante regolarizzare un "intestino pigro", ad esempio assumendo cibi ricchi di fibre e praticando una costante attività fisica.

Controllo del peso

La riduzione del peso corporeo può alleviare il disturbo: il grasso localizzato attorno al giro vita, infatti, peggiora i sintomi in quanto esercita una pressione sulla vescica.

Fumo

La nicotina, contenuta nelle sigarette, ha un'azione irritante, oltre che sulle vie aeree, anche sulla vescica; inoltre i colpi di tosse caratteristici dell'accanito fumatore possono favorire la perdita involontaria di piccole quantità di urina.

Esercizi

Esistono alcuni semplici esercizi (esercizi di Kegel) che permettono di irrobustire la muscolatura pelvica e aiutano a ripristinare il controllo della funzione urinaria. Il tuo medico te li potrà insegnare.

"Doppio svuotamento"

È un sistema per svuotare completamente la vescica, di facilissima applicazione. In pratica dopo aver finito di urinare occorre aspettare qualche minuto e riprovare a urinare. In questo modo nella vescica non rimarrà neppure un goccio di pipì.

Intimità

La Vescica Iperattiva può essere causa di insicurezza, tanto da spingere chi ne soffre a evitare i momenti di intimità soprattutto per timore di avere qualche perdita durante il rapporto. La soluzione è molto semplice: basta ricordarsi di urinare immediatamente prima.

Diario Minzionale

Una buona abitudine è quella di registrare la diuresi e gli episodi di incontinenza giornaliera, in rapporto alla quantità di liquidi ingeriti: ciò permette al medico di individuare il tipo di terapia farmacologica (e non farmacologica) più adatta e di valutare l'efficacia di quella in atto.

Info Importanti

Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata presso il proprio Medico curante o presso il Ginecologo Ostetrico rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.


Info
Focus